PERIGORD: Giardini, Medioevo, Anatre e Noci - 19/24 giugno 2016

PERIGORD

Giardini, Medioevo, Anatre e Noci

19-24 giugno 2016

19) Milano Malpensa Terminal 2, ritrovo ai banchi di accettazione Easyjet alle 10:00, volo diretto Easyjet alle 11:45 per Bordeaux; atterraggio 13:20; trasbordo in pullman privato nel Perigord Viola, zona storica dei vigneti di Bergerac Pecharmat, visita libera di *Chateau S., tenuta privata caratterizzata dal parco,  un giardino anglo-italiano stile ‘Arts & Crafts’ con lunga peschiera, bordi misti mediterranei sviluppati tra massi rocciosi e attorno piccoli stagni scenici; possibile l’acquisto dei vini di Chateau S.; trasbordo nel Perigord Nero a Montignac, pittoresco borgo medievale sul fiume Vezère,  se rimarrà tempo passeggiata nelle stradine medievali lungo il fiume Vézère; arrivo all’hotel (***), assegnazione delle camere dove i commessi porteranno i bagagli, cena e pernottamento.

20) Prima colazione a buffet in hotel, 9:00 transfer lungo la ‘via delle noci’ al villaggio di San Cybranet  e visita del *giardino privato dei paesaggisti L. che ci guideranno nel loro giardino ‘steineriano’ naturalistico tra boschi, praterie fiorite biologiche,  bordi misti creati in condizioni estreme come freddo, siccità e suoli aridi; passeggiata in monte per vedere il giardino in divenire: gli arbusti di gariga sagomati in forme topiarie. In vendita i libri degli autori. Seguirà una passeggiata nel suggestivo borgo fluviale di Rocque Gageac, sulla Dordogna, il prediletto dei pittori C. Pissarro e H. Miller;  cottages incastonati fra rupi rocciose, fiume e flora mediterranea. Pranzo libero. Percorso storico-paesistico lungo il Cingle de Monfort, sosta alle falese fluviali dominate da habitat di gariga; due passi al borgo medievale di Carsac-Aillac (chiesa romanica e lavatoio con torrente). Arrivo al più scenografico *giardino acquatico della Francia meridionale, visita  guidata dalla proprietaria che illustrerà diversi stagni e mini laghetti ricoperti di centinaia di rare ninfee, i primi loti in fiore, le graminacee, gli ibischi acquatici, da ultimo il nuovo ‘labirinto sull’acqua’ (2015). Possibilità di acquisto di piante nel vivaio. Tempo permettendo, transfer a Domme, borgo medievale di vetta stile ‘bastide’, passeggiata sui bastioni con belvederi mozzafiato sul Perigord. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

21) Prima colazione a buffet in hotel, transfer sui colli del Perigord Bianco a Terrasson, visita guidata del *giardino contemporaneo L’Imaginaire (1996), opera della paesaggista americana K. Gustafson che rievoca un romanzo simbolico cavalleresco tra i boschi e il belvedere collinare che domina la valle del fiume Vezère: giochi d’acqua d’avanguardia, soluzioni di design, roseto, pergole, felceto e sorpresa finale: l’arcobaleno perpetuo. Transfer nel pittoresco villaggio di Limeuil, borgo medievale alla confluenza dei fiumi Dordogne e Vézère, pranzo nell’antica casa del guardiano fluviale, menù campagnolo servito nel giardino  segreto tra rose antiche e moderne. Nel pomeriggio percorso paesaggistico lungo il belvedere del Cingle de Tremolat, terrazza naturale sul Perigord; sosta a Trémolat al Relais & Chateau V.L.(*****)  (E), caffè con pasticcini in pregevole giardino arcadico neo-rinascimentale,  sviluppato a ridosso di un ruscello con peschiera, lavatoio, pergole, frutteto, tante rose e arte topiaria; vi dimorò lo scrittore-pittore Henry Miller. Arrivo al Chateau de Losse*, visita guidata degli interni e libera del giardino neo-rinascimentale che annovera pergole di glicini, bossi, parterre grigio,  rose e un camminamento sugli spalti con Nepeta mussinii e cascate di Rosa ‘Ghyslaine de Féligonde’. Rientro in hotel lungo la pittoresca via di campagna a fianco della Vézère, cena e pernottamento.

22) Prima colazione a buffet in hotel, transfer nel Perigord Nero visita libera al Manoir d’Eyrignac, vasti giardini formali con strepitose ‘stanze topiarie’ (carpino, bosso, tasso, cipresso, quercia), peschiere, pergola orientale, bordure giallo-viola e sabbie ocra, roseto bianco a liane, bel ‘giardorto’ neo-medievale. Tempo libero nell’elegante ‘Salon thé’ e nella grande boutique del Prince-jardinier. Di pomeriggio, nel Perigord Verde,  visita esclusiva della *tenuta privata di Veyrignac (da confermare), maniero con vasto giardino formale affacciato su una drammatica rupe a strapiombo sul fiume Dordogna, roseto ove vedremo una rosa dedicata alla proprietaria, giardino segreto mediterraneo, giardino con flora nipponica, laghetto, da ultimo 150 m di bordi misti erbacei. Sulla ‘strada delle noci’, sosta presso la blasonata fattoria C. allevatrice di anatre e oche perigordine, degustazione di fois gras; possibilità di acquisti: fegato d’oca, confit d’anatra, gésier. Rientro in hotel, cena ai bordi della piscina (19:30), se la temperatura sarà oltre 22°, pernottamento.

23) Prima colazione a buffet in hotel, trasbordo in pullman al pittoresco Cingle de St. Leon tra dirupi, foreste e grotte troglodite; attraversamento della Vézère sul piccolo ponte di G. Eiffel nella poetica penisola di St. Léon, avvolta da salici piangenti e casette medievali dai tetti di pietra; passeggiata tar la chiesa romanica e il castello. Arrivo nel centro storico di Sarlat, capitale storica del Perigord Nero, passeggiata libera nel quartiere medievale dominato dalla cattedrale romanica, il palazzo vescovile con loggia rinascimentale e cinque palazzi tardo-medievali dotati di scale-torri dai vertiginosi tetti in pietra, risalenti all’età di Enrico IV (Cidrac, S.-Clar, Grézel, Maleville, Gisson); consigliamo la visita dell’Hotel Gisson o salire la scale del Maleville. Sarlat è la mecca della gastronomia perigordina con numerose boutique incastonate tra dedali di stradine e corti gotiche tra cui il famoso mercato ambientato tra la piazza delle oche e l’interno di una chiesa sconsacrata: coltivatori e allevatori vendono prodotti genuini con trionfo di fois gras, confit de canard e terrines d’oca, erbe aromatiche, cosmetici alle erbe. Pranzo al ristorante. Di pomeriggio arrivo al giardino privato C. **nascosto tra i boschi di quercia e castagni cresciuti sui terrazzamenti dei vigneti diruti d’età romana imperiale; è un vasto giardino che comprende un ‘giardorto’ fiorito biologico, un frutteto palizzato con liane di rose, tante bordure miste, varie collezioni di arbusti tra cui lillà, il labirinto di carpino, le rose antiche,  tante peonie e nei pressi della casa rustica una sequenza di giardini con fioriture dalle cromie giallo-arancioni-viola, e  bianco-grigio-blu. Rientro in hotel, cena gastronomica.

24) Prima colazione a buffet in hotel, rilascio delle camere,  i bagagli saranno caricati sul pullman, trasbordo lungo la ‘via dei noci’ al Chateau de Marqueyssac, visita libera ed esclusiva del giardino topiario (aperto anticipatamente per noi), passeggiata lungo il belvedere ricavato tra macchia med.nea, gariga e un ampio bosco termofilo (roverelle, lecci) in bilico su spettacolari rupi nella val Dordogna, veduta unica di sei castelli medievali che hanno fatto la storia del Perigord. Partenza per l’aeroporto di Bordeaux, ore 13:50 volo Easyjet per Milano Malpensa Terminal 2,, arrivo alle 15:20. Fine dei servizi Gardentour.

Leganda
* visite guidate in F, se segnalate, tranne L’Imaginaire visita in I.
** solo presentazione in F
E=Etichetta, l’accesso al Relais implica abbigliamento sportivo ma decoroso, no a: canottiere, bermuda, sandali.
Il viaggio comprende:
il volo aereo Easyjet (un bagaglio a mano e uno da stiva, misure imposte), la sistemazione a mezza pensione in hotel *** con piscina e giardino (bevande escluse a cena) e servizio bagagli in camera A/R, tutti i trasbordi in pullman privato come da programma, due pranzi al ristorante (bevande escluse), la pausa del caffè al Relais Chateaux Vieux Logis Tremolat*****,  la visita a 10 giardini in parte guidati (vd.*), l’accesso a due castelli di cui uno con visita guidata, la polizza assicurativa Unipolsai medico non-stop e bagaglio, la ricezione via email del ‘Foglio-notizie Perigord’ 20 gg. prima della partenza.

Pagamento
sulla base minima di 25 partecipanti
In camera doppia ……….. €1280*
Suppl. singola……………. € 150
Bonifico bancario conto GARDENTOUR, codice Iban IT75 Z030 6965 7740 0000 0004 232

1 rata €300 e invio scheda di iscrizione +
II rata €400…………………………… entro il 20 febbraio  2016
Saldo ….. ……………………………...entro il 20 aprile      2016

Recesso del viaggiatore, normativa Fiavet. Penalità del: 10% del prezzo del viaggio fino a 31 gg. prima della partenza, 25% da 30 a 21 gg prima, 50% da 20 a 11 gg prima, 75% da 10 a 3 gg prima della partenza, nulla dopo l’ultimo termine di tempo. NB: Il biglietto aereo Easyjet non è rimborsabile ed il cambio e l’errato nome implicano l’acquisto di un nuovo biglietto.

Pubblicato il